Amenità gattose

Le mie* gatte copulano come non ci fosse un domani. Festeggeremo con un ballo di peso, la gravi danza. (* mie, una perché l’ho deciso io, l’altra perché l’ha deciso lei)

La nota sonora della serata

le ossa del topino che scricchiolano e schiantano, spezzate dalle fauci di Maia.